Risparmio Energetico: Consigli Utili e Regole di Piano e Modalità

CARO BOLLETTA
Tra qualche settimana arriverà l’autunno e con l’aumento eccessivo del costo di luce e gas, ogni famiglia o azienda si troverà a sostenere dei costi maggiorati rispetto a quelli sostenuti in precedenza per il medesimo periodo.

Per ovviare agli eccessivi costi relativi al riscaldamento è possibile seguire i seguenti accorgimenti (sono stati consigliato anche dall’ENEA):

  1. Esegui la manutenzione degli impianti. Si consuma e si inquina meno se l’impianto è regolato correttamente. Si consiglia di pulire l’impianto e di eliminare il calcare in eccesso.
  2. Controlla la temperatura degli ambienti. La normativa prevede una temperatura di 20 gradi più 2 di tolleranza. E’ importante sapere che per ogni grado in meno si risparmia dal 5 al 10 % sui consumi. L’ideale è impostare la temperatura prossima ai 20°C nella zona giorno e 18°C nella zona notte.
  3. Installa pannelli riflettenti tra muro e termosifone. È una soluzione molto efficace per limitare la dispersione di calore verso l’esterno. Se non vi è la possibilità di intervenire con soluzioni più performanti e durature, può bastare nel breve periodo anche un semplice foglio di carta stagnola.
  4. Scherma le finestre durante la notte. Chiudendo persiane e tapparelle o disponendo tende pesanti si riducono le dispersioni di calore verso l’esterno.
  5. Evita ostacoli davanti e sopra i termosifoni. Il posizionamento delle tende davanti ai termosifoni ostacola la diffusione del calore verso l’ambiente.
  6. Fai un check‐up alla tua casa. E’ importante effettuare una diagnosi energetica dell’edificio per valutare lo stato dell’isolamento termico di pareti e finestre e l’efficienza degli impianti di climatizzazione. Con la diagnosi è possibile conoscere gli interventi da realizzare valutandone il rapporto costi‐benefici. L’avvio di interventi finalizzati all’abbattimento dei consumi energetici consente inoltre di usufruire delle detrazioni fiscali previste per Legge.
  7. Scegli impianti di riscaldamento innovativi. Valuta la sostituzione del vecchio generatore con dei nuovi più performanti. Dal 2015 è possibile installare solo caldaie a condensazione. È opportuno valutare la possibilità di sostituire il vecchio generatore di calore con uno a condensazione o con pompa di calore ad alta efficienza. Sono disponibili anche caldaie alimentate a biomassa e sistemi ibridi (caldaia a condensazione e pompa di calore) abbinati a impianti solari termici per scaldare l’acqua e fotovoltaici per produrre energia elettrica. Anche per questi interventi è possibile usufruire degli sgravi fiscali previsti dalla Legge.
  8. Scegli soluzioni tecnologiche innovative. L’installazione di una centralina di regolazione automatica della temperatura è in grado di evitare picchi o sbalzi di potenza, consentendo la programmazione oraria, giornaliera e settimanale (il che consente un ulteriore risparmio energetico).
  9. Installa le valvole termostatiche. Questi dispositivi servono a regolare il flusso dell’acqua calda nei termosifoni, consentendo di non superare la temperatura impostata per il riscaldamento degli ambienti. Obbligatorie per legge nei condomini, le valvole termostatiche consentono la riduzione dei consumi fino al 20%.

Per risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica è necessario modificare le proprie abitudini quotidiane:

  1. Usa lampadine a led. Utilizzare lampadine a led per risparmiare sulla luce. Le lampadine fluorescenti ad alta efficienza hanno un costo maggiore rispetto a quelle a incandescenza, ma rappresentano un investimento sicuro e affidabile. Le lampade a Led inoltre hanno una durabilità maggiore rispetto a lampade con tecnologie più obsolete.
  2. Rispetta la tariffa che hai scelto. Es. se si ha una tariffa bioraria è bene utilizzare gli elettrodomestici negli orari in cui si ha un costo minore.
  3. Tieni sotto controllo i consumi. Esistono in commercio dei misuratori di energia elettrica per abitazioni private, che permettono di verificare quanto stiano
    consumando i suoi elettrodomestici.
  4. Installa un sistema domotico per la gestione degli elettrodomestici e dei consumi di energia;
  5. Installa un impianto fotovoltaico Installando pannelli fotovoltaici si ha la possibilità di produrre energia elettrica autonoma e
  6.  indipendente. Abbinando l’impianto fotovoltaico a delle batterie di accumulo vi è la possibilità di stoccare l’energia in eccesso per utilizzarla quando l’impianto non è più produttivo (di notte o in periodi di bassa illuminazione).
  7. Disconnetti dalla rete elettrica gli elettrodomestici che non stai usando o che utilizzi raramente, questa semplice operazione permette di ridurre considerevolmente i consumi di elettricità.

STUDIO 36 – Ing. Matteo Rossi opera nel settore dell’efficientamento energetico progettando e realizzando interventi per amministrazioni pubbliche, privati e aziende. Il nostro approccio  prevede:

  • Analisi speditiva per l’individuazione delle criticità e degli interventi di efficientamento più appropriati;
  • Stima sintetica degli eventuali costi da sostenere e dei benefici che l’intervento potrebbe comportare;
  • Avvio dello studio energetico del sistema EDIFICIO – IMPIANTO, con estrapolazione dei “costi benefici” e individuazione dei tempi di ritorno dell’investimento;
  • Progettazione degli interventi prescelti;
  • Monitoraggio degli interventi progettati e realizzati.

Tutte le attività vengono svolte mantenendo un rapporto costante con il committente, le attività di progetto vengono eseguite in funzione del budget messo a disposizione dal committente!
Studio 36 opera nel settore del risparmio energetico e dell’efficientamento dal 2014, siamo abilitati ai sensi della UNI EN ISO 9712.

Se siete interessati ai nostri servizi non esitate a contattarci!

 

Fonti:

Desideri una consulenza?

Siamo a disposizione per rispondere a qualsiasi domanda nel minor tempo possibile e con tutta la professionalità che abbiamo.